mercoledì 5 febbraio 2014

Metallo nobile

Cosa si intende per metallo nobile?
Metalli come l'oro, l'argento o il platino si differenziano dagli altri metalli per una caratteristica particolare, sono metalli inerti, e cioè hanno una ottima resistenza alla corrosione e formano difficilmente composti durante un processo chimico.


Sono anche ottimi conduttori di calore e di elettricità, inoltre sono malleabili e duttili. 
Per tutte queste caratteristiche sono da sempre i metalli scelti per gioielli e ornamenti che siano resistenti ma allo stesso tempo belli da indossare e sfoggiare.


E poi ci sono metalli "poveri" come il rame, che ha ancora più marcate le caratteristiche buone dei metalli come la duttilità e la malleabilità insieme però alla alta capacità di reagire a contatto col calore e con diverse sostanze. Una caratteristica forse negativa per certi versi, ma quando vedi cosa si crea dal semplice contatto con il calore capisci che è la caratteristica migliore che questo metallo ha, si trasforma prendendo il colore e la lucentezza dell'oro oppure acquista una gradazione di colore variopinta e particolare.
Le foto che vedete non sono state per nulla toccate con il fotoritocco, questo per farvi percepire nel modo migliore il riflesso che ha assunto la lamina di rame mentre semplicemente cercavo di ricuocere il metallo dopo aver martellato il rame (seguendo questo chiaro e utilissimo tutorial di Luca).
E' questo il motivo per cui adoro lavorare metalli come il rame e l'ottone, senza una grossa tecnica dietro si può sperimentare partendo da semplici concetti come la ricottura o la patinatura, giocando con gli elementi e con le sostanze per avere un risultato unico.